Chi è che non ama i vini di Sicilia alzi la mano.
Nessuno o pochi, era ovvio 😉

Come si può non amare i vini di una terra così varia ed eterogenea, in cui i paesaggi, il mare e il cielo sembrano incontrarsi in un punto dove l’infinito appare così vicino che lo si può quasi toccare.

In questa terra di contraddizioni e di fertilità, c’è un uomo del vino che negli anni, ha impiegato tutte le sue energie e la sua passione per valorizzarla ancora di più.
Lui è Salvo Foti, Enologo-Profeta della rinascita enologica siciliana.

Foti decide negli anni ’80, di fondare “I Vigneri” un’associazione di viticoltori che si richiama alla quattrocentesca Maestranza dei Vigneri.
Il progetto serve, a suo stesso dire, a “coltivare uomini” più che piante: formare i viticoltori etnei secondo la sapienza antica del lavoro in vigna esclusivamente su vitigni originari dell’Etna, i vini di Sicilia.

Ai Vigneri è seguita, nel 2017, quella del movimento dei “Vini U-Mani” un’associazione sostenuta da un Manifesto ed un marchio che raggruppa anche vignaioli come Walter Massa, Salvatore D’Amico ed altri.
Il marchio, composto da due impronte di mani, lo ha ideato Isabella Perugini che, dice Salvo:
“parlando di umani ha pensato alle mani, perché in esse sta l’artigianalità delle cose.
Con le mani trasferiamo la nostra energia e parte di noi stessi nelle cose che realizziamo e nei prodotti che facciamo crescere”.

GN4_DAT_21742245.jpg--salvo_foti__il_globettrotter_enologo_che_ha_inventato_il_brand__etna_

Vini Umani è un movimento che vuole mettere l’uomo al centro del mondo del vino: sia dal punto di vista del lavoro che si svolge in vigna – in vigna non servono macchine, servono mani –  sia dal punto di vista di chi poi beve e condivide il vino.
Tutto dominato dal rispetto delle risorse della terra che deve essere custodita per le generazioni future.

Nessuna delle vigne di Salvo è irrigata e le piante, quasi sempre ad alberello, producono pochissimo. Assaggiando i suoi Nero d’Avola, quelli della Cantina I Gulfi ad esempio, si percepisce nettamente la differenza rispetto agli altri: vini dalle morbidezze non proprio tipiche e dalla grande eleganza.

Se siete amanti come noi della Sicilia, Salvo Foti e i suoi vini sono l’occasione perfetta per esplorare e conoscere ancora di più questa terra dalla sapienza antica che dà vita alla vigna, “la più umana delle piante”.

*Scritto da Amanda Incardona*